noscript image
GooglePlay Logo AppStore Logo

Van Dijk beffato dal fascino Messi-Ronaldo: Milito, Snejider e Ribery insegnano

Besoccer by Besoccer 0 144

Pin Van Dijk beffato dal fascino Messi-Ronaldo. Goal
Van Dijk beffato dal fascino Messi-Ronaldo. Goal

Van Dijk beffato dal fascino Messi-Ronaldo: Milito, Snejider e Ribery insegnano

Besoccer by Besoccer 0 144

Van Dijk vince il trofeo più importante, ma non il Pallone d'Oro: chiedere a Xavi, Iniesta, Milito, Sneijder, Ribery e Neuer.

Per molti è un premio giustissimo, per la maggior parte no. Il Pallone d'Oro 2019, in virtù della Champions vinta, sarebbe dovuto andare a Virgil Van Dijk . Nessuna sorpresa però nel quadro generale, visto che tra i giurati mondiali il fascino di Messi, vincitore del trofeo in questa edizione, e Cristiano Ronaldo è andato oltre ogni competizione d'elita vinta.

Se in Europa la vittoria di Van Dijk sembrava scontata, in giro per il mondo l'olandese, probabilmente in virtù del suo status di difensore e sopratutto a causa di un nome forte come Messi con cui dover duellare, non è considerato. Almeno non al livello dell'argentino, re dei re del Pallone d'Oro 2019.

Anche Van Dijk dunque entra nella lista dei giocatori che nel corso degli anni hanno sognato di vincere il Pallone d'Oro, prima di scontrarsi con la dura realtà. Se Cristiano Ronaldo e Messi vincono qualcosa, anche minima, allora il trofeo è tutto loro. Niente apertura a Premier, Bundesliga, Ligue 1 e Serie A: il trofeo rimane nella Liga.

Troppo forte l'aura di Messi, troppo grande l'influenza di Cristiano Ronaldo. Van Dijk si unisce a grandi nomi come Xavi e Iniesta , come Ribery e Neuer , come Milito e Sneijder . Tutti con una storia diversa, tutti reduci da vittorie di Champions e Mondiale da protagonisti. Sconfitti da rivali a volte assolutamente meritevoli del premio. Altre, no.

E' dall'edizione 2010 che il Pallone d'Oro ha cominciato a cambiare strada. Le stelle di Cristiano Ronaldo e Messi crescevano, quelle degli altri no. Modric è stata una parentesi che non sembra aver soddisfatto nessuno, già dimenticata, già superata dal sesto trionfo della Pulce.

La vittoria di Van Dijk era sacrosanta? Parere soggettivo. Ma di certo nel 2010 la polemica fu molto più grande, seppur limitata sui social per ovvi motivi: Triplete dell'Inter ma Diego Milito fuori dalla lista dei trenta nominati. Sneijder? Quarto, nonostante la finale dei Mondiali e i tre trofei nerazzurri.

Allora vinse Messi, con Iniesta secondo e Xavi terzo. Erano tutti reduci dal successo della Liga e dalla semifinale di Champions. Ai due centrocampisti spagnoli non bastò la vittoria del Mondiale per superare il compagno. Van Dijk? Nulla di nuovo sotto il cielo europeo.

Anche Ribery e Neuer hanno dovuto soccombere al fascino mediatico di Cristiano Ronaldo e Messi. Il francese arrivò terzo nel 2013 nonostante il Treble con il Bayern (solo la Liga per CR7), il tedesco terzo l'anno dopo (ma il portoghese conquistò la Champions). Van Dijk si unisce agli altri caduti: pronosticarlo non era poi così difficile.

Besoccer

Besoccer

notizie 18K RANK 1
reads 1M RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook