noscript image
GooglePlay Logo AppStore Logo

Roma, la parabola di H'Maidat: condannato per rapina

Besoccer by Besoccer 0 37

Roma, la parabola di H'Maidat: condannato per rapina

Besoccer by Besoccer 0 37

In prestito in Belgio dalla Roma, il nazionale marocchino Ismael H'Maidat è stato condannato con l'accusa della rapina a mano armata.

Si è conclusa nel peggiore dei modi la carriera di Ismael H’Maidat. Il centrocampista 22enne, di proprietà della Roma e con un passato in Italia anche con le maglie di Ascoli, Vicenza e Brescia, è finito in carcere.

Come riporta il Corriere della Sera, infatti, H'Maidat è stato condannato a 46 mesi di carcere con l'accusa di aver compiuto una serie di rapine a mano armata ad un casino, un supermercato e ad una stazione di rifornimento nei pressi di Anversa. Il talento marocchino era in prestito al KVC Westerlo, club di seconda divisione belga, che lo aveva già rispedito in Italia a gennaio per problemi disciplinari.

H'Maidat si era messo in mostra con la maglia del Brescia nel 2015, tanto da conquistare sia l'interesse della Roma (che lo ha acquistato per 3 milioni di euro), sia la convocazione con la nazionale maggiore del Marocco. La società capitolina, dopo aver investito su di lui, lo ha mandato a fare esperienza in varie realtà, fino all'avventura in Belgio, dove il nativo di Enschede (ha anche passaporto olandese) ha mostrato purtroppo il peggio di sè.

Protagonista per il suo carattere sopra le righe fin dalle giovanili del Twente (a 12 anni), l'esperienza al KVC Westerlo era un'occasione importante per H'Maidat. Dopo diversi prestiti, la Roma sembrava credere ancora nel suo talento, cristallino ma incostante, che avrebbe meritato un destino migliore.

Besoccer

Besoccer

notizie 22K RANK 1
reads 1M RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook