noscript image
GooglePlay Logo AppStore Logo

Real Madrid, Mendy lascia l'incubo alle spalle: "Ho rischiato l'amputazione"

Besoccer by Besoccer 0 57

Pin Real Madrid, Mendy lascia l'incubo alle spalle. Goal
Real Madrid, Mendy lascia l'incubo alle spalle. Goal

Real Madrid, Mendy lascia l'incubo alle spalle: "Ho rischiato l'amputazione"

Besoccer by Besoccer 0 57

Ferland Mendy ricorda il problema che poteva stroncare la sua carriera: "Il dottore mi disse che rischiavo l'amputazione per il problema all'anca".

Un emozionato Ferland Mendy si racconta ripercorrendo le tappe più importanti della sua carriera. Partendo da quello che è stato anche il momento più complicato e cruciale della sua vita, quando a soli 14 anni è stato costretto su una sedia a rotelle da una terribile artrite all’anca, che ad un certo punto ha portato i medici a ventilare una tragica soluzione: l’amputazione dell’arto del giovane francese.

Dopo 7 mesi di riabilitazione, caratterizzati dalla tenacia di Mendy, non solo ha scacciato quella sciagurata ipotesi, ma è perfino tornato a giocare a calcio. Gli inizi di carriera al Le Havre hanno subito messo in chiaro il valore del terzino nato a Meulan-en-Yvelines, nel nord della Francia, tanto da suscitare l’interesse delle migliori squadre d’oltralpe, fra cui Lione e PSG.

Proprio relativamente ai campioni di Francia in carica e alle motivazioni che lo hanno portato a preferire il Lione, Mendy non le ha mandate a dire ai microfoni di Canal+ France:

“Nel 2017 mi aveva cercato il Psg, ma io avevo già da tempo l’accordo con il Lione, e quando una squadra ti cerca tardi vuol dire che non sei la sua prima scelta".

Quei terribili momenti che hanno seguito la possibile amputazione della gamba, e tutti quei mesi di terribile lavoro riabilitativo da parte di Mendy, questa estate sono stati ripagati con la possibilità di giocare nel più prestigioso palcoscenico del mondo: il Santiago Bernabeu.

Il Real Madrid, infatti, ha acquistato il terzino sinistro francese per 48 milioni di euro dal Lione, coronando il sogno di quel ragazzino che a 14 si era ritrovato in sedia a rotelle. Quella di Ferland Mendy è una storia di orgoglio e riscatto, che ora si gode con tutta la famiglia:

“La parte più difficile della mia carriera è stata il mio problema all’anca quando ero nelle giovanili del PSG. Il dottore mi ha detto che avrebbe potuto amputarmi. Quando ho firmato con il Real Madrid c’erano mia madre e le mie sorelle con me. Mia madre era molto orgogliosa di me”.

Besoccer

Besoccer

notizie 15K RANK 1
reads 1M RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook