noscript image

Milan, caso Higuain: il fratello vola a Londra

Besoccer by Besoccer 0 118

Pin Higuain verso il Chelsea? Goal
Higuain verso il Chelsea? Goal

Milan, caso Higuain: il fratello vola a Londra

Besoccer by Besoccer 0 118

Nicolas Higuain, il fratello procuratore di Gonzalo, è a Londra per parlare con il Chelsea, il quale però ancora non è deciso a muoversi.

La settimana di impegni tra Sampdoria in Coppa Italia e Juventus in Supercoppa può essere un toccasana per il Milan: i rossoneri hanno affrontato grandi difficoltà in campo nelle ultime settimane, ma tornare a giocare aiuterà a mettere in secondo piano il mercato. E, soprattutto, la situazione Gonzalo Higuain, sempre più intricata e che può essere risolta dai goal dello stesso argentino, il primo a doversi convincere del suo futuro.

Secondo 'La Gazzetta dello Sport', il fratello-procuratore del 'Pipita', Nicolas Higuain, sarebbe da un paio di giorni a Londra in attesa di un segnale del Chelsea. Il quale, però, sembra non voler muovere il primo passo in avanti. La ragione è chiara e risiederebbe in una sorta di legge non scritta: salvo casi molto rari, non si acquistano over-30. Men che meno per 50 milioni.

Maurizio Sarri vorrebbe rincongiungersi con il suo attaccante della stagione 2015/16, da 36 goal, il record per la Serie A. Ma il costo del cartellino rischia di essere un ostacolo eccessivamente alto. Questo sarebbe il pensiero di Marina Granovskaia, la manager dei Blues, e la ragione per cui vedere Higuain trasferirsi a Londra sembra relativamente complicato. Anche perché allo stesso tempo il Milan non sembra avere un sostituto adeguato pronto.

La Juventus ha intanto fatto capire le proprie richieste: l'attaccante argentino si muoverebbe soltanto per una squara disposta a riscattarlo da subito, altrimenti rimarrebbe al Milan e i discorsi sarebbero rimandati a giugno, con più vie di mercato aperte. Il Milan, in caso di cessione al Chelsea immediata, conta su un rimborso di metà del costo del prestito, ovvero 9 milioni di euro.

Le parole di Leonardo, che ha invitato l'argentino a prendersi le proprie responsabilità, avevano l'obiettivo di scuotere il Pipita e caricarlo verso le gare contro Sampdoria e Juventus. Una separazione interna senza cessione sarebbe dannosa sia per il giocatore che per il club ed è il punto a cui il Milan non vorrebbe arrivare: il giocatore-simbolo diventerebbe un caso. E renderebbe la stagione di Gattuso ancora più difficile.

 

Besoccer

Besoccer

Notizie 5,488 RANK 1
reads 287K RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook