noscript image
GooglePlay Logo AppStore Logo

La Samp cambia: niente più informazioni sui contagiati

Besoccer by Besoccer 0 20

Pin La Sampdoria cambia. Goal
La Sampdoria cambia. Goal

La Samp cambia: niente più informazioni sui contagiati

Besoccer by Besoccer 0 20

Sono sei i contagi confermati alla Sampdoria: il medico Baldari e i giocatori Thorsby, Ekdal, Colley, Gabbiadini e La Gumina.

Si allarga la pandemia di coronavirus nel calcio. In Serie A è sopratutto la Sampdoria ad essere colpita dai contagi, visto che dopo Gabbiadini, il primo caso accertato, sono risultati positivi anche il medico Baldari, nonchè Thorsby, Ekdal, Colley e La Gumina. Ora, però, niente più comunicazioni.

La Sampdoria ha infatti deciso di non svelare più i possibili giocatori positivi al coronavirus: "L’U.C. Sampdoria comunica che, onde evitare fughe di notizie ed inutili allarmismi, ha scelto di non dare più informazioni sui propri tesserati che, in presenza di lievi sintomi, sono stati sottoposti agli accertamenti previsti in merito al Coronavirus-COVID-19. L’unica notizia importante è che i ragazzi stanno tutti bene e sono nei loro domicili a Genova.

In un momento così complicato per il nostro Paese e nel rispetto di chi sta operando in prima linea è doveroso non alimentare ulteriori preoccupazioni per situazioni sotto controllo. Invitiamo gli organi d’informazione a rispettare la nostra scelta".

La Sampdoria è come noto in isolamento da giovedì in seguito alla positività di Gabbiadini e visto il match giocato (vinto per 2-1) contro il Verona della scorsa domenica, anche il club gialloblù è in quarantena per le prossime due settimane. Come prevede la prassi per i contagi da coronavirus.

Tutti i giocatori della Sampdoria stanno bene e sono in quarantena così da superare il coronavirus ed evitare di contagiare chi non ha contratto il covid-19, da amici a compagni di squadra, fino ovviamente ai famigliari e ai tifosi. In mezzo allo stop del campionato per almeno altre tre settimane.

In totale sono sei le squadre di Serie A in quarantena, non solo Sampdoria e Verona. La prima è stata la Juventus dopo la positività di Rugani al coronavirus, dunque gli avversari dell'Inter, e ultime Fiorentina e Udinese, quest'ultima dopo il match giocato contro i viola, tra i quali sono risultati positivi Cutrone, Vlahovic e Pezzella.

Anche all'estero la situazione non è confortante, visto che hanno contratto il virus anche Arteta, tecnico dell'Arsenal, il ventenne difensore tedesco Kilian, Hudson-Odoi del Chelsea e tre giocatori della seconda serie tedesca. In quarantena Chelsea, Arsenal, Real Madrid (per un giocatore di basket positivo), Paderborn, Hannover e Norimberga.

Besoccer

Besoccer

Notizie 23K RANK 1
reads 2M RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook