noscript image
GooglePlay Logo AppStore Logo

L'opzione low cost dell'Inter se non arrivano Dzeko e Lukaku

Besoccer by Besoccer 0 184

Pin Conte pensa a Llorente. AFP
Conte pensa a Llorente. AFP

L'opzione low cost dell'Inter se non arrivano Dzeko e Lukaku

Besoccer by Besoccer 0 184

Inter sempre attenta a Romelu Lukaku ed Edin Dzeko: la soluzione low cost si chiama Fernando Llorente, già allenato da Antonio Conte alla Juventus.

Si avvicina il giorno dell'inizio del ritiro di Lugano per l'Inter: dall'8 al 14 luglio i nerazzurri saranno agli ordini di Antonio Conte per la fase iniziale della preparazione estiva, prima dello spostamento in Asia per partecipare all'International Champions Cup.

In terra svizzera ci sarà anche Mauro Icardi, unico attaccante oltre a Politano a disposizione del tecnico che attende con fiducia forze fresche in quel ruolo: l'ex capitano è considerato fuori dal progetto e il grande sogno porta a Romelu Lukaku.

La trattativa con il Manchester United è pronta a entrare nel vivo: preso atto della volontà del belga di trasferirsi a Milano, gli inglesi sembrano essere scesi a una valutazione di 70-75 milioni di euro dopo averne richiesti 85 come riportato da 'La Gazzetta dello Sport'. Marotta potrebbe proporre un prestito molto oneroso con obbligo di riscatto.

Oltre all'ex Chelsea c'è da tenere d'occhio la situazione relativa a Edin Dzeko, convocato dalla Roma per le visite mediche di lunedì: il bosniaco si presenterà senza opporre resistenza, sebbene si aspettasse ben altro a questo punto (ha da tempo un accordo con l'Inter).

Secondo 'Il Corriere dello Sport', i giallorossi continuano a chiedere 20 milioni cash e i nerazzurri non si spingono oltre la metà: i rapporti tra i club si sono raffreddati dopo l'inserimento romanista per Nicolò Barella, che però ha in testa soltanto il trasferimento su una delle sponde del Naviglio.

Se l'operazione Dzeko dovesse naufragare, l'Inter avrebbe pronto un piano d'emergenza caro a Conte: quel Fernando Llorente che, come riferito da 'Tuttosport', farebbe al caso dell'allenatore salentino con cui il rapporto è rimasto ottimo dopo l'esperienza in comune alla Juventus nella stagione 2013/2014.

L'attaccante spagnolo è attualmente svincolato dopo i due anni passati al Tottenham con cui ha sfiorato la vittoria della Champions League, sostituendo alla grande Harry Kane nella fase cruciale del torneo. Sarebbe una soluzione low cost estrema.

Besoccer

Besoccer

notizie 15K RANK 1
reads 1M RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook