noscript image
GooglePlay Logo AppStore Logo

"L'esonero di Ancelotti? Forse dovevamo aspettare". E su Perisic...

Besoccer by Besoccer 0 247

Pin L'ad del Bayern è intervenuto al Festival dello Sport a Trento. Goal
L'ad del Bayern è intervenuto al Festival dello Sport a Trento. Goal

"L'esonero di Ancelotti? Forse dovevamo aspettare". E su Perisic...

Besoccer by Besoccer 0 247

Karl-Heinz Rummenigge a ruota libera sul Bayern Monaco e non solo: "Il riscatto di Perisic? Non lo escludo. L'Inter è da Scudetto".

In campo era un killer spietato, dietro la scrivania si sta togliendo grandi soddisfazioni: la carriera di Karl-Heinz Rummenigge parla da sola, con grandi trionfi di squadra e individuali raccolti tra la Germania e l'Italia.

L'amministratore delegato del Bayern Monaco è intervenuto al Festival dello Sport a Trento: c'è spazio per un piccolo rimpianto su Carlo Ancelotti, esonerato dal club bavarese nel settembre 2017 dopo una pesante sconfitta contro il PSG.

"Dopo un anno di gestione Ancelotti le cose non andavano benissimo, i risultati non erano soddisfacenti. Carlo è un amico, uno con una grande tranquillità anche nei momenti più difficili. Forse era meglio aspettare ancora un po' prima di separarci, ma venivamo da un ko importante col PSG. E' un grande personaggio: ricordo che quando dovetti dirgli che era finita mi venne quasi da piangere. Lui si alzò e mi disse: 'Ok, non sei più il mio boss ma resti sempre un amico'".

L'Inter - in cui giocò dal 1984 al 1987 - convince Rummenigge che si è lasciato andare a un pronostico importante per la lotta Scudetto.

"A parte la gara persa con la Juventus ha avuto una grande partenza, la vedo bene. E' in grado di vincere lo Scudetto. Conte sta facendo un gran lavoro, è importante avere un tecnico di qualità come lui. A Barcellona l'Inter meritava anche il secondo goal, i blaugrana poi hanno vinto fortunosamente. A Lukaku vengono chiesti tanti goal, spero li faccia ma serve pazienza".

La Fiorentina ha ingaggiato a parametro zero il grande ex Franck Ribery: scelta finora più che azzeccata dal club di Rocco Commisso. 

"Montella ha fatto una scelta intelligente schierando Ribery nei due d'attacco: così gli evita compiti difensivi. Col Milan ha segnato un gol capolavoro. E' bravissimo, non a caso ha giocato 12 anni al Bayern vincendo tutto. La scelta di andare a Firenze ci ha sorpreso: pensavamo andasse in Arabia Saudita o in Cina, sono contento per lui".

Il riscatto di Ivan Perisic al termine della stagione non è affatto da escludere.

"Ha avuto una buona partenza con noi, non escludo il riscatto. Con l'Inter c'è un accordo per riparlarne in futuro, valuteremo il da farsi anche con lo stesso giocatore".

Besoccer

Besoccer

notizie 15K RANK 1
reads 1M RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook