noscript image
GooglePlay Logo AppStore Logo

Juventus, Sarri spiega: "Occasione Santander? Era fuorigioco"

Besoccer by Besoccer 0 32

Pin Coach Maurizio Sarri prepares for his first Champions League game at home with Juventus.
Coach Maurizio Sarri prepares for his first Champions League game at home with Juventus.

Juventus, Sarri spiega: "Occasione Santander? Era fuorigioco"

Besoccer by Besoccer 0 32

L'allenatore della Juventus critica anche l'atteggiamento dei suoi: "Abbiamo macchiato la partita con quattro erroracci in fase di uscita".

Non senza fatica, la Juventus è riuscita a portare a casa una vittoria molto importante contro il Bologna. La squadra di Mihajlovic ha fatto correre un brivido lungo la schiena di Sarri nel finale, con la traversa di Santander ed il miracolo di Buffon che hanno congelato il risultato finale.

Segui 3 gare di Serie A TIM ogni giornata in diretta streaming su DAZN

Ai microfoni di DAZN, nel post-partita, Maurizio Sarri commenta l'andamento della partita.

"Le partite bisogna aggredirle fino a metterle in completa sicurezza. Nel secondo tempo abbiamo avuto molte occasioni, ma non abbiamo segnato. Siamo stati bravi nel muovere la palla velocemente. L'occasione nel finale? Era fuorigioco, l'ho rivisto, il VAR avrebbe annullato l'eventuale goal".

L'allenatore della Juventus spiega che il percorso della squadra è quello giusta, ma la crescita totale non è stata ancora agguantata.

"La strada è quella giusta. Abbiamo macchiato la partita con tre, quattro erroracci in fase di uscita, con delle palle perse in maniera molto banale. Dobbiamo migliorare sicuramente in questo, ci manca ancora questo dettaglio".

Sarri vuole dedicare un pensiero individuale anche per Federico Bernardeschi, che oggi non si è visto in zona offensiva, ma ha svolto un lavoro oscuro.

"Bernardeschi si sacrifica molto, ma a lui non pesa nemmeno tanto perché ce l'ha nelle corde. Il suo lavoro sporco è utile per tutta la squadra, ci permette di lasciare i due attaccanti più freschi in avanti, senza troppi compiti difensivi".

Infine, il tecnico bianconero svela cosa ha detto alla squadra all'intervallo, per farla tornare in campo grintosa e con un piglio diverso.

"A fine primo tempo ho detto alla squadra che aveva fatto bene nei primi venti minuti, contro un avversario come il Bologna. Poi dopo il goal del vantaggio ci siamo messi automaticamente in modalità 'gestione della partita'. Questo non va bene, ma miglioreremo".

Besoccer

Besoccer

notizie 17K RANK 1
reads 1M RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook