noscript image
GooglePlay Logo AppStore Logo

"Non do uno Scudetto vinto in cambio di una Champions League"

Besoccer by Besoccer 0 54

Pin 'Non do uno Scudetto vinto in cambio di una Champions League'. Goal
'Non do uno Scudetto vinto in cambio di una Champions League'. Goal

"Non do uno Scudetto vinto in cambio di una Champions League"

Besoccer by Besoccer 0 54

Bonucci in conferenza stampa alla vigilia di Atletico Madrid-Juventus: "Gli schemi del mister potranno farci diventare la squadra più forte d'Europa".

Prima vigilia di Champions League per la Juventus che, domani sera, torna al 'Wanda Metropolitano' per cercare la rivincita dopo il 2-0 subito dall'Atletico Madrid qualche mese fa. Leonardo Bonucci, capitano dopo il grave infortunio di Chiellini, ha affiancato il tecnico Maurizio Sarri in conferenza stampa.

Il difensore bianconero prima ha però parlato in esclusiva a 'Sky Sport'.

"Sappiamo che a Firenze dovevamo dare di più. Le partite dopo le Nazionali però sono sempre così. Una squadra con grande carattere ha portato a casa però da Firenze un punto che non so in quanti lo avrebbero portato a casa. Ora siamo qui a Madrid per fare bene. Questa è una competizione lunga e va a periodi. Abbiamo imparato a gestire questi momenti in stagione in questi anni. La giochiamo con entusiasmo e voglia. Siamo tra le favorite, non ci nascondiamo dietro un dito, ma ci sono tante componenti che ti portano alla coppa. Serve anche fortuna".

Una battuta anche sull'impatto di De Ligt e sul nuovo gioco proposto da Sarri.

"De Ligt si sta adattando alla grande al campionato. È un ragazzo giovane che ha cambiato cultura, lingua e modo di giocare. Serve tempo ma noi abbiamo grande stima in lui. È un grande giocatore. La Juventus con lui, Demiral e trattenendo Rugani ha fatto degli acquisti mirati. Ora diamoci del tempo. I meccanismi del mister hanno bisogno di questo e come dice lui poi potranno farci diventare la squadra più forte d'Europa".

In conferenza stampa Bonucci ha parlato invece dell'assenza di Giorgio Chiellini.

"Dovremo cercare di non far sentire la mancanza di Chiellini. Per noi sarà un test importante come tutte le partite di Champions League. Per noi inizia un percorso con tanta energia. Il passato è passato, ora ci aspettiamo una grande battaglia. Cercheremo di fare la gara dal primo minuto".

È tornato poi su De Ligt.

"De Ligt sta attraversando un periodo di adattamento, così come me. Le richieste del mister vanno nel senso opposto a quello che siamo sempre stati abituati a fare. De Ligt ha le qualità per diventare uno dei migliori al mondo".

Una battuta anche sull'Atletico Madrid.

"Non è nel dna della Juventus pensare di pareggiare una partita prima di giocarla. Noi scenderemo in campo con lo spirito giusto. Ci aspettiamo battaglia e mi dispiace non vedere sul campo un amico come Alvaro [Morata] e un giocatore forte come Diego Costa. In Europa tante squadre se la giocano e non ti aspettano. Domani sera sarà un grande appuntamento. Proveremo a divertirci con la palla".

Bonucci confida però nella forza della Juventus e riserva un pensiero speciale a Emre Can, escluso - come noto - dalla lista Champions.

"Sicuramente nello spogliatoio c'è un clima tranquillissimo. Tutti siamo uniti e ci siamo divertiti, il Pipita su tutti come avete visto stamattina. Devo fare un applauso a Emre Can che ieri si è fermato a fare allenamento da solo anche se non disponibile per la Champions. Dimostra il professionista che è".

Sul fatto se sia disposto a scambiare uno Scudetto per una Champions League, Bonucci ha invece risposto senza troppi dubbi.

"Gli Scudetti che ho vinto me li tengo stretti. Quest'anno abbiamo una rosa per diversi obiettivi. Quando indossi questa maglia non dai però mai nulla in cambio per altro".

Besoccer

Besoccer

notizie 15K RANK 1
reads 1M RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook