noscript image
GooglePlay Logo AppStore Logo

Inter, senti Gabigol: 'Mi piacerebbe giocare in Premier League'

Besoccer by Besoccer 0 25

Pin Inter, senti Gabigol: 'Mi piacerebbe giocare in Premier League'
Inter, senti Gabigol: 'Mi piacerebbe giocare in Premier League'

Inter, senti Gabigol: 'Mi piacerebbe giocare in Premier League'

Besoccer by Besoccer 0 25

Gabigol spera in un futuro a tinte inglesi: "Giocare in Premier League è un sogno, il miglior torneo al mondo. Mi piacerebbe far coppia con Firmino".

2019 da incorniciare per Gabigol, autentico trascinatore del Flamengo campione del Sudamerica: una sua doppietta ha permesso al club rubronegro di battere in finale di Copa Libertadores il River Plate e di tornare al successo continentale dopo un'attesa durata 38 anni.

Al Mondiale per Club potrebbe esserci una finale con il Liverpool campione d'Europa, a patto ovviamente che entrambe le squadre riescano a superare indenni l'ostacolo delle semifinali.

Intervenuto ai microfoni di 'The Sun', Gabigol ha rivelato l'ammirazione per il connazionale Roberto Firmino e per la Premier League, campionato in cui un giorno vorrebbe lasciare il segno.

"Firmino è fantastico, lo ammiro molto: in Europa è da molti anni che ha successo. E' un attaccante potente, eccezionale per il Brasile: è una delle mie fonti d'ispirazione, guardo a lui per migliorarmi. Sarebbe un piacere giocare con lui: forse potremmo far coppia nel Brasile ed il Liverpool è un club per cui tutti vorrebbero giocare. La Premier League mi piace parecchio, guardo sempre le partite: sarebbe bello giocare lì, in uno dei migliori campionati al mondo che ogni giocatore sogna di vincere. Ora però la mia attenzione è rivolta al Mondiale per Club, penserò al futuro dopo questa competizione".

Sono lontani i tempi in cui Gabigol faceva enorme fatica ad imporsi in Europa con le maglie di Inter e Benfica.

"Ora sono più esperto e maturo, sto vivendo la fase migliore della mia carriera. Il 2019 è stato un anno magico, mi sento un calciatore nuovo. L'Europa è una destinazione naturale per chi si distingue in Brasile, purtroppo per me le cose non sono andate benissimo. Adattarsi non è mai facile nonostante la presenza della famiglia: nuova cultura, nuovo Paese e nuovo modo di giocare. Non mi pento di quella scelta, non ho mai chinato la testa di fronte alle difficoltà cercando di lavorare nel miglior modo possibile perché mi fido del mio potenziale e so quanto posso migliorare".

Rispetto per il Liverpool e per il tridente delle meraviglie composto da Salah, Firmino e Mané.

"Sono un trio eccezionale e lo hanno dimostrato nel corso degli anni. Sono tra i migliori al mondo. Giocare contro di loro ci motiva, i calciatori adorano le grandi partite e il Flamengo ha dimostrato di essere in un bel momento. Speriamo di finire la stagione con un trofeo".

Besoccer

Besoccer

notizie 19K RANK 1
reads 1M RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook