noscript image
GooglePlay Logo AppStore Logo

"Il Dortmund mi chiamò per tornare, chiesi se avessero bevuto"

Besoccer by Besoccer 0 38

Pin Klopp ha raccontato un retroscena dell'estate 2018. Goal
Klopp ha raccontato un retroscena dell'estate 2018. Goal

"Il Dortmund mi chiamò per tornare, chiesi se avessero bevuto"

Besoccer by Besoccer 0 38

Klopp ha raccontato un retroscena dell'estate 2018, legato a un suo possibile ritorno a Dortmund: Watzke ci provò, il tecnico non lo prese sul serio.

Prima di scegliere Lucien Favre e sfiorare la conquista della Bundesliga, il Borussia Dortmund nell'estate scorsa aveva davvero provato a far tornare Jürgen Klopp al Westfalenstadion. Con risultati piuttosto esigui.

Il retroscena è stato raccontato all'interno della biofrafia di Hans-Joachim Watzke, amministratore delegato del club giallonero. Lo stesso Klopp ha rivelato l'aneddoto di una telefonata a sorpresa e di una risposta... poco seria.

"A un certo punto mi squilla il telefono mentre sono in aereo e dall’altro capo c’era Aki. ‘Jürgen, devi tornare qui’. Ho riso, pensavo scherzasse. ‘Siete stupidi, avete bevuto? Come vi è venuto in mente, ho ancora diversi anni al Liverpool’. Non so quanto fosse serio in quel momento, ma so che voleva fossi più propenso a rispondere”.

Lo stesso Watzke ha afferrmato che, nonostante in cuor suo sapesse quale sarebbe stata la risposta, almeno un tentativo lo avrebbe dovuto fare.

“Sapevo che avrebbe detto di no e avrebbe rispettato il suo contratto con il Liverpool. Ma se volevamo cambiare direzione al Borussia, dovevo almeno chiedere a Klopp se ci fosse una possibilità. Non mi sarei perdonato di non provarci nemmeno”.

Klopp in ogni caso non ha escluso a priori un ritorno al Dortmund nel futuro prossimo: “Se dovesse servire un salvatore in un momento difficile, se il club ha davvero bisogno del mio aiuto, perché non dovrei tornare? Sarebbe bello anche solo averne l’opportunità. Ma non credo succederà”

Besoccer

Besoccer

notizie 15K RANK 1
reads 1M RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook