noscript image
GooglePlay Logo AppStore Logo

Fiorentina, Ribery si racconta: "Ho sofferto per la cicatrice, ma fa parte di me"

Besoccer by Besoccer 0 18

Pin Franck Ribéry, recrue de la Fiorentina, tacle Cristiano Ronaldo lors d'un match contre la Juventus, le 14 septembre 2019 à Florence.
Franck Ribéry, recrue de la Fiorentina, tacle Cristiano Ronaldo lors d'un match contre la Juventus, le 14 septembre 2019 à Florence.

Fiorentina, Ribery si racconta: "Ho sofferto per la cicatrice, ma fa parte di me"

Besoccer by Besoccer 0 18

Franck Ribery ha parlato del suo incidente stradale che lo ha condannato a portare sul volto la brutta cicatrice: "Ma mi ha dato la forza giusta".

Sul terreno di gioco incanta ancora con giocate di classe, ma la vita di Franck Ribery non è stata sempre in discesa. Il campione francese della Fiorentina ha parlato del suo passato, in particolare di quel maledetto incidente stradale che sin da bambino lo ha costretto a portare sul volto quella famosa cicatrice.

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM a giornata IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Ai microfoni di 'Canal Plus', l'ex Bayern Monaco ha raccontato l'incidente che lo ha segnato all'età di 2 anni:

"Per un bambino non è facile portare una cicatrice sulla faccia, eppure proprio questa cicatrice mi ha forgiato il carattere. La mia famiglia ha sofferto molto. La gente mi guardava, diceva che i miei segni erano orrendi".

Ribery era costretto a convivere con il continuo giudizio di tutti per il suo aspetto:

"Ovunque andassi tutti mi osservavano. Non perché fossi bravo a giocare a calcio, ma per la mia cicatrice. Solo dopo molto tempo ho imparato a convivere con la cicatrice e a trovare forza dagli sguardi della gente".

Una cicatrice che ormai fa parte del personaggio Ribery, il giocatore ha infatti svelato di non volerla cancellare:

"Quello che sono oggi lo devo a quel momento. A quell’incidente. Non fosse stato per lui, non avrei il carattere che ho ora. Mi ha dato forza, mi ha insegnato a reagire e ad affrontare le situazioni più dure della mia vita e di questo ne vado fierissimo. Non mi sottoporrò mai alla chirurgia estetica e sapete perché? Perché questa ferita fa parte di me. Mi ha forgiato e reso un uomo migliore e non intendo per nessun motivo al mondo cancellarla".

Besoccer

Besoccer

notizie 15K RANK 1
reads 1M RANK 1
More news author

Follow BeSoccer on Facebook