noscript image

Bernardeschi e Kean portano la Juve ai quarti

Pin Kean ha messo la partita in sicurezza. AFP
Kean ha messo la partita in sicurezza. AFP

Bernardeschi e Kean portano la Juve ai quarti

I gol dei due giovani italiani bastano alla Juventus per battere il Bologna. Ottima prestazione di Spinazzola. I bianconeri attendono la vincente tra Cagliari e Atalanta.

La Juventus inizia il 2019 nel migliore dei modi mettendo al sicuro la qualificazione ai quarti di Coppa Italia, in vista anche della Supercoppa di mercoledi 16.

Allegri costringe Chiellini agli straordinari a causa degli infortuni di Rugani prima e Benatia poi, nel riscaldamento prepartita. Il tecnico decide poi di lasciare Ronaldo e Dybala in panchina, affidando a Kean, Costa e Bernardeschi le chiavi dell'attacco. Spinazzola esordisce in stagione prendendo posto sulla sinistra. Inzaghi manda invece subito in campo Sansone e Soriano, con Destro a sostituire l'infortunato Santander. 

Il match inizia e i bianconeri trovano subito il vantaggio al nono minuto, a causa di una incomprensione tra Calabresi e Da Costa, che non chiama il pallone in tempo e nel tentativo di bloccare un pallone alto frana addosso al difensore mollando la presa. Sulla palla si avventa Bernardeschi che realizza il vantaggio della Juventus. 

La partita la fa la Juventus, con il Bologna che ordinatamente prova a bloccarne le giocate, ma Douglas Costa ha una marcia in più e tiene in scacco Dijks per tutto il primo tempo. Unica occasione degna di nota per i felsinei un rigore in movimento che Svanberg liscia clamorosamente su assist di Sansone. 

Kean va due volte vicino al gol, ma prima manda alto un pallone dal limite dell'area, poi viene anticipato all'ultimo secondo da Calabresi. Buona però la prova dell'attaccante, con il primo tempo che termina con un tiro strozzato di Dijks. 

La seconda frazione riprende con il gol in apertura proprio di Kean, che al 49' approfitta del rimpallo del pallone dopo il tiro di Douglas Costa e insacca il pallone alle spalle di Da Costa con una zampata. 

Inzaghi, sotto di due reti, prova un assetto più spregiudicato inserendo Orsolini, Donsah e poi Palacio, mentre Allegri risponde con Ronaldo e Dybala per Kean e Douglas Costa, per permettere ai due di mettere minuti nelle gambe in vista della Supercoppa. 

Il Bologna inizia a tenere un po' di più il pallone, ma la Juventus fa buona guardia abbassando il ritmo. All'82esimo bella palla di Orsolini che per poco non trova la deviazione di Sansone, ci vuole un bell'intervento di De Sciglio per mettere la palla fuori. La partita termina con un sinistro al volo di Ronaldo bloccato dal portiere.

Juventus qualificata con il minimo sforzo ai quarti per la dodicesima volta consecutiva: è la striscia più lunga della storia della competizione. Bologna che invece può prendere come punto di riferimento la parte finale di gara come base per costruire una salvezza che si giocherà già al prossimo appuntamento di campionato, quando i felsinei affronteranno la Spal. 

 

 

 

Giovanni Munafò

Giovanni Munafò

notizie 140 RANK 3
reads 18,383 RANK 3
More news author

Follow BeSoccer on Facebook