noscript image

"Allegri? Mi auguravo se ne andasse..."

Pin Giovanni Galeone su Max Allegri. Goal
Giovanni Galeone su Max Allegri. Goal

"Allegri? Mi auguravo se ne andasse..."

Giovanni Galeone, ex allenatore e mentore del tecnico toscano, ha rilasciato un'intervista al "Corriere della Sera" in cui parla dell'esperienza del tecnico alla Juventus.

"La cosa che mi dà più fastidio è che se Max perde due partite l'anno, la colpa è sua", esordisce Galeone ai microfoni del "Corriere della Sera". 

"Il suo ciclo a Torino è finito: dopo l'uscita dalla Champions non si resta per un mese tutti in silenzio. Non voglio difenderlo, ma la bacheca parla per lui: 5 scudetti, 4 Coppe Italia e 2 Supercoppe, che Conte non ha sollevato. Inoltre, Conte non ha mai portato la Juventus in fondo in Champions, Max è arrivato due volte in finale", prosegue l'ex tecnico del Pescara degli anni 90'. 

"Massimiliano paga il fatto di non essere juventino: se un ex Juve avesse ottenuto questi risultati, sarebbe stato acclamato da tutti. La società non lo ha difeso. Dopo la rimonta contro l'Atlético doveva andare in tv a dire il capolavoro era il suo, non di Ronaldo", incalza. 

E sugli acquisti, punto di distacco tra il Allegri ed Agnelli: "La società pensava e crede tuttora che si debba giocare in funzione di Ronaldo. Max invece è convinto che per essere al livello delle migliori otto squadre d’Europa servano altri due-tre innesti di pari valore. In Italia la qualità della Juve basta e avanza, in Europa no".

Infine chiosa: "Gli consiglio di andare a vivere a Parigi, perché dopo due mesi a casa si stufa. Se Marotta fosse ancora alla Juve non si sarebbe mai arrivati a questo".

Alex di Francescantonio

Alex di Francescantonio

notizie 201 RANK 3
reads 26,020 RANK 3
More news author

Follow BeSoccer on Facebook